Biografia

LE CREAZIONI FAMOSE

È nel 1992 che Pierangelo Masciadri raggiunge la notorietà come stilista dopo aver disegnato la cravatta che Bill Clinton indossò il giorno in cui venne eletto Presidente degli Stati Uniti. Da quel momento Masciadri ha avuto riconoscimenti importanti dagli uomini più potenti e famosi del mondo. Nel 1995, in occasione della mostra “I Goti”, evento internazionale, Masciadri disegna e produce una collezione che ha tra i suoi più fervidi estimatori il Principe Ottone d’Assia. Nel 1996 Masciadri disegna e produce una collezione sul Codice Leicester di Leonardo da Vinci da poco acquistato da Bill Gates, il quale in una lettera esprime la sua ammirazione per come era stato interpretato il prezioso manoscritto. Masciadri inoltre disegna e produce la cravatta che il Presidente degli Stati Uniti George W. Bush indossa nella campagna elettorale 2004 durante il primo dibattito televisivo contro Kerry, cravatta della collezione dedicata ai “Mosaici Romani”. Il Presidente Bush esprime il suo apprezzamento in una personale lettera di ringraziamento. Nel 2006 Masciadri realizza una collezione dedicata ai delfini, donata a S.A.S. il Principe Alberto II di Monaco, testimonial mondiale per la salvaguardia e tutela dei cetacei, il quale pubblicamente si complimenta non solo per la raffinatezza della seta, ma anche per l’alto contenuto delle cravatte. Nel 2010 Sandra Day O’Connor, il primo giudice donna della Corte Suprema degli Stati Uniti, ospite alla Fondazione Rockefeller a Bellagio, visita il negozio dove ammira le creazioni dello stilista ed acquista un foulard-poncho della collezione “Omaggio al Beato Angelico”. Nel 2014 Masciadri raggiunge anche il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama. “Thank you for your thoughtful gifts”, ovvero “Grazie per i tuoi graditi regali”. Questo è l’incipit della profonda lettera che il Presidente invia direttamente dalla Casa Bianca a Masciadri. La cravatta e pochette donate al Presidente appartengono alla collezione “Omaggio a Bellagio”.

DOVE L’ARTE INCONTRA LA MODA

Pierangelo Masciadri crede fermamente nella moda come veicolo per far circolare messaggi culturali in maniera più spontanea. Indossare un capo o un accessorio ispirato a opere d’arte non è solo un fatto esteriore. Lo dimostra il percorso del creativo, diplomatosi a Milano presso l’Accademia di Belle Arti di Brera e nominato dal Ministero per i Beni Culturali e Ambientali, Ispettore Onorario della Lombardia. L’interesse ad approfondire i temi dell’architettura, della scultura e della pittura lo ha portato col passare degli anni a cercare di diffondere le proprie conoscenze al grande pubblico. Ogni sua creazione ripropone i motivi di famosi dipinti, sculture, reperti archeologici o particolari architettonici, liberamente interpretati in modo personale ed esclusivo evitando di relegare la cultura a una ristretta élite di esperti. Le collezioni sono realizzate con la più pregiata seta comasca, tradizione e vanto della miglior seta di qualità prodotta al mondo, scrupolosamente lavorata secondo tecniche artigianali. Per ricreare la suggestione degli aromi, dei riflessi di luce e dell’incanto della natura che solo il lago e la seta d’eccellenza possono offrire, Masciadri ha inoltre realizzato la fragranza Silk Lake, per uomo e per donna. Fanno parte della collezione anche accessori realizzati con altre eccellenze italiane, pelle e vetro, avvalendosi della maestria dei migliori artigiani. Questo è un lavoro di grande professionalità che Masciadri svolge da più di trent’anni, dapprima come stilista-creativo per le più importanti firme internazionali, dal 1995 per la sua maison e ora affiancato dalle figlie Laura e Silvia. Importante per loro è il contatto diretto con la gente: a Bellagio i loro negozi sono punti d’incontro e di dialogo anche con appassionati d’arte e moda. E’ particolare come Masciadri riesce a trasformare i suoi foulard e scialli in eleganti ponchos, caftani, top e bluse, insegnando ai propri clienti come indossarli in tanti modi differenti. Altrettanto singolare è l’utilizzo dei particolari dei foulard per realizzare raffinatissime borse accostando la seta alla pelle, creando così dei veri e propri gioielli che racchiudono il fascino e l’essenza di ogni singolo foulard, esaltando l’incanto dell’arte e della cultura italiana. Tra i loro estimatori si annoverano la Principessa del Dubai, le top-model Tyra Banks e Paulina Porizkova, il celebre leader della rock band “The Cars”, Ric Ocasek, Vasco Rossi, i critici d’arte Vittorio Sgarbi e Philippe Daverio e la showgirl e fotomodella internazionale Vera Atyushkina.